chiudi
Igiene orale

Igiene orale


Per igiene orale intendiamo la rimozione della placca batterica e le cui tecniche principali prevengono la carie dentale e i problemi della malattia parodontale. In questo articolo scopriremo quindi cosa si usa per l'igiene orale e come applicare nel modo giusto le regole per una corretta igiene orale.

Infatti, è inutile lavarsi i denti dopo ogni pasto se non lo facciamo bene. Ecco quindi una serie di suggerimenti utili per un'igiene dentale efficace.

Cosa si usa per l'igiene orale: gli strumenti e le tecniche più efficaci

Ci sono 10 semplici regole che il dentista della clinica odontoiatrica raccomanda per garantire una buona igiene dentale.

Idealmente, lavati i denti tre volte al giorno. Nella pratica di igiene orale raccomandata, due minuti di spazzolatura quotidiana possono fornire un'igiene adeguata, se le gengive sono sane. Lo spazzolino, poi, deve essere usato con setole intermedie, con una testa di piccole dimensioni per accedere a tutti gli angoli. Le setole troppo dure possono infatti rovinare lo smalto in modo significativo a lungo andare.

Lo spazzolino manuale offre risultati eccellenti se usato correttamente ma, tienilo bene a mente, alcuni spazzolini elettrici possono ottenere gli stessi risultati con facilità.

Lavati sempre i denti con un movimento dalla gengiva al dente. All'inizio del movimento, le setole del pennello dovrebbero essere posizionate sulla gengiva. Ancora, è molto importante fare attenzione a spazzolare tutte le superfici dei denti.

Se non si bene cosa si usa per l'igiene orale, sappi che la spazzola interdentale e il filo interdentale devono essere parte integrante del vostro kit di igiene dentale. In effetti, lo spazzolino non pulisce i denti. Gran parte dei problemi dentali (carie, parodontite ...) inizia tra i denti perché i batteri ristagnano.
Ricorda anche di lavarti la lingua: ci sono strumenti speciali per questo, ma lo spazzolino è sufficiente. In effetti, la superficie esterna della lingua è ricoperta da batteri che possono contribuire in particolare all'alitosi. Se volete quindi evitare l'alito cattivo, pulite anche la lingua.

L'irrigatore dentale (o idropulsore dentale) è poi altamente raccomandato dalla maggior parte delle cliniche dentali, specialmente negli impianti dentali che vengono posizionati sule protesi dentali dei vari pazienti. Questo è infatti uno strumento che si usa per l'igiene orale, e anche di frequente, perché può essere utile per rimuovere i detriti alimentari. Tuttavia, la sua azione individuale sulla sola igiene dentale non è sufficiente per allentare la placca batterica e in nessun modo può sostituire lo spazzolino da denti o gli spazzolini interdentali.

Collutorio: si usa per l'igiene orale?

I collutori antisettici non devono essere usati al di fuori dei trattamenti di igiene dentale prescritti dal dentista quotidiano.

Ad ogni modo, tieni bene a mente che seguire buone abitudini di igiene dentale, oltre ad avere una tecnica corretta e continuativa è essenziale.

Vediamo ora, invece, come effettuare una spazzolatura efficace.

La procedura più importante in tutta l'igiene dentale è, appunto, la spazzolatura dei denti e la tecnica di Bass modificata è certamente la miglior tecnica di spazzolatura e la più efficace per una buona igiene dentale. Come funziona?

Intanto, fai movimenti delicati in modo tale che i filamenti scorrano attraverso la bocca senza la possibilità di danneggiare le gengive. Su ogni dente, è necessario posizionare i filamenti tra la gengiva e il dente, con un angolo di 45 gradi.
Per non dimenticare nessun angolo, è importante poi seguire un ordine o "circuito di spazzolatura". Puoi iniziare, ad esempio, con le superfici esterne, seguire la faccia interna dei denti e, infine, spazzolare le superfici da masticare.
Non dimenticare poi di spazzolare la parte superiore della lingua per eliminare completamente i batteri, anche se per questa procedura è preferibile utilizzare un detergente per la lingua.

Se avete comunque ancora dubbi su cosa si usa per l'igiene orale, sappiate che le spazzole interdentali sono comunque preferibili, poiché coprono una più ampia area di spazio tra i denti. È ad ogni modo necessario utilizzare la dimensione più appropriata per le sue caratteristiche e le esigenze di una corretta igiene dentale.

Filo interdentale
Il filo interdentale si usa per l'igiene orale quando non è possibile fare in modo che le spazzole interprossimali non si adattino ai denti. Se hai uno spazio molto piccolo tra i denti, puoi usare il filo interdentale solo per garantire una buona igiene dentale e rimuovere i detriti che si accumulano tra i denti.

Irrigatore a bocca
Chiudiamo l'articolo che vi spiega cosa si usa per l'igiene orale parlando del già citato irrigatore dentale o idropulsore. Questo strumento per la salute orale è infatti uno strumento importante per mantenere un'ottima igiene orale e i propri denti sani e forti, soprattutto nei casi di protesi dentarie e protesi implantari.
Igiene orale