chiudi
Come prevenire le carie

Come prevenire le carie


Sapere come prevenire le carie è molto importante visto che stiamo parlando di una patologia purtroppo sempre più diffusa e che, se trascurata, può provocare danni molto seri ai denti coinvolti. Cominciamo con il dire che la carie è un processo degenerativo che deve essere curato il prima possibile in quanto potrebbe causare una cavità all’interno del dente. Capire come proteggere i denti dalle carie passa per una buona igiene orale e quindi dalla prevenzione. Una volta che le carie si sono presentate non è infatti possibile rimuoverle con rimedi casalinghi e sarà necessario andare dal dentista per valutare il trattamento migliore. Man a mano che i batteri si accumulano all’interno della bocca del paziente, creano la placca batterica che, se non rimossa, può indurirsi fino a trasformarsi in tartaro. Questi batteri producono acidi che attaccano lo smalto esterno dei denti causando così le carie. Se trascurate, le carie penetrano oltre lo smalto e raggiungono prima la dentina e poi la polpa dentale causando una infiammazione della polpa chiamata pulpite.

Come prevenire le carie ai denti: consigli utili

Abbiamo già detto che le carie possono essere rimosse solo da un dentista con trattamenti specifici che vanno dall’otturazione fino alla devitalizzazione. L’unico modo per prevenire l’insorgenza di questa patologia è avere una ottima igiene orale, prenotare visite periodiche di controllo presso il dentista e cercare di modificare l’alimentazione e quindi di evitare il più possibile i cibi che fanno venire le carie come zuccheri e carboidrati. Il consiglio è quello di prenotare almeno due sedute di igiene orale professionale presso il proprio dentista così da rimuovere tutti gli accumuli di tartaro e abbattere sensibilmente il rischio di carie dentali. A volte, anche se non sempre, le carie possono essere visibili anche ad occhio nudo e hanno il caratteristico aspetto di una macchina scura. In molte altre occasioni capire come prevenire le carie è vitale in quanto serve solo una radiografia a raggi X per metterla in risalto. Sapere come prevenire le carie è quindi assolutamente necessario ma con un minimo di attenzione all’igiene orale è possibile difendersi adeguatamente. Il consiglio è quello di utilizzare spazzolini elettrici e dentifrici adeguati, magari al fluoro, così da rafforzare lo smalto e renderlo meno vulnerabile alla carie. Tra i sintomi che dovrebbero allarmare facendoci pensare a una carie in atto dobbiamo citare l’accresciuta sensibilità dentale, l’alitosi e la presenza di una macchia biancastra sul dente. Meglio quindi non sottovalutare la comparsa dei primi sintomi e andare subito dal dentista per un controllo.

Come proteggere i denti dalle carie: le possibili cure

Si è appena detto su come prevenire le carie che l’igiene orale e le visite dal dentista sono il modo migliore per non dover fare i conti con questa patologia. La cura delle carie comunque varia sulla base di diversi fattori che includono ovviamente la gravità del processo carioso in atto. In caso di carie piccolissime il dentista potrebbe, a scopo preventivo, decidere di applicare una pasta e una vernice al fluoro sul dente interessato. Se la carie è già progredita danneggiando parte dei tessuti del dente allora il dentista dovrà eseguire una otturazione, una procedura con cui sostituisce i tessuti che sono stati danneggiati con un amalgama, una corona o una capsula a seconda della gravità. Nei casi peggiori di nervo danneggiato non resta altra scelta che procedere con una devitalizzazione, una procedura che prevede la disinfezione della radice a cui seguono l’otturazione e, in alcuni casi, l’applicazione di una corona dentale per dare maggiore solidità. Insomma, molto meglio andare spesso dal dentista così da evitare che le carie crescano troppo causando seri danni al dente e causandone persino l’estrazione.

Come prevenire le carie: cosa altro sapere

Agire a livello preventivo quando si parla di carie significa agire contro l’accumulo della placca batterica. La placca, come abbiamo visto, si crea di continuo ed è questo il motivo per cui occorre lavarsi i denti dopo i pasti almeno tre volte al giorno se vogliamo eliminarla. In questo senso è bene aver chiara la lista dei cibi che fanno venire le carie che dovranno essere il più possibile evitati. In quest’ottica bisognerebbe ridurre al minimo il consumo di bevande zuccherate e di cibi ricchi di amido. Si dovrà anche pensare a utilizzare dei sigillanti dentali, ovvero dei rivestimenti protettivi da applicare sulla superficie di masticazione dei denti posteriori. Per aumentare l’efficacia dell’igiene orale domestica si dovrebbe anche valutare l’utilizzo del filo interdentale almeno una volta al giorno così da rimuovere la placca anche da zone della bocca difficilmente raggiungibili con lo spazzolino. Un buon collutorio consente di completare la corretta pulizia del cavo orale e di abbattere sensibilmente la possibilità di carie. Insomma, sapere come proteggere i denti dalle carie non è così difficile ma occorre prestare attenzione a tutta una serie di abitudini che potrebbero favorirne l’insorgenza come ad esempio il fumo.
Come prevenire le carie