chiudi
Ricostruzione gengivale laser

Ricostruzione gengivale laser


La tecnologia laser è stata ampiamente applicata nella pratica clinica e nella ricerca di base, è un trattamento di comprovata efficacia in una vasta gamma di studi clinici per diverse malattie. La ricostruzione gengivale laser è uno di questi benefici, grazie alla documentata capacità di alcuni laser di stimolare la rigenerazione dei tessuti.

La tecnologia laser

La tecnologia laser è stata ampiamente applicata nella pratica clinica in un'ampia gamma di studi clinici per diverse malattie. Il laser ha attributi specifici quali monocromaticità ed elevata coerenza, il che significa che è uno strumento importante da utilizzare nelle nuove procedure in medicina e odontoiatria, al fine di avere molto più successo clinico con le procedure eseguite. Per tale motivo è indicato anche nella ricostruzione gengivale laser.

Pertanto, questo consente un maggiore comfort per i pazienti e una procedura molto più rapida e indolore.

Un esempio nel campo dell'odontoiatria è il laser a diodi con una lunghezza d'onda da 810 a 980 nanometri (nm) che è adatto per le procedure sui tessuti molli poiché agisce ablando il tessuto danneggiato e disinfettando il tessuto residuo mediante lisi della cellula batterica, questa apparecchiatura aiuta anche nel trattamento non chirurgico della malattia parodontale, infatti in casi di parodontiti o ricostruzione gengive con laser, si apprezza il minor rischio di infezioni e la stimolazione cellulare che il laser porta rispetto alle tecnologie tradizionali.

Terapia della luce a basso livello (LLLT)
L'uso di questo laser per terapia fotodinamica combinato con plasma ricco di piastrine porta ad uno sviluppo soddisfacente della radice quando sono presenti denti immaturi necrotici, gli usi di questo laser aiutano molto per procedure diverse, ad esempio nella guarigione del parodonto che aiuta nella proliferazione delle cellule gengivali durante la ricostruzione gengivale laser e nell'espressione del gene del collagene di tipo I, questo solo in 3 giorni.

L'uso della luce blu dal laser di basso livello riduce significativamente la dimensione della ferita nelle procedure chirurgiche e aiuta le procedure operative odontoiatriche rispetto al posizionamento di materiale composito in resina che potrebbe essere suggerito come approccio adatto per ridurre la sensibilità postoperatoria in classe V restauri.

Il diodo laser può anche ottenere la guarigione della mucosa orale, che è concepibile come tecnica promettente di riparazione gengivale, nonché accelerare la guarigione della ferita nella mucosa palatina dopo la rimozione del tessuto connettivo in tecniche di copertura radicolare.

Nel tessuto osseo, il laser di basso livello può essere utile nella terapia di rigenerazione ossea, poiché agisce sulle cellule degli osteoblasti, effettuando la biostimolazione a diversi livelli, questo può essere clinicamente utile nella rigenerazione del tessuto osseo come aumento della produzione e l'attività dei fibroblasti e dei macrofagi, il miglioramento della mobilità dei leucociti, la promozione della formazione del collagene e l'induzione di nuovi vasi sanguigni. Attualmente i risultati mostrano anche che sia il laser Nd: YAG da 1064 nm che i laser a diodi da 808 nm sono efficaci nel miglioramento del dolore articolare e della pericoronite acuta. venti

La terapia della luce di basso livello aiuta a stimolare la guarigione e ad alleviare l'infiammazione e la proliferazione cellulare costituendo una tecnica di ricostruzione gengive con laser promettente.

Il laser dentale nella guarigione delle ferite

La ricostruzione gengivale laser non è l'unica applicazione utile di questa tecnologia. Un laser a basso livello di gallio alluminio arseniuro (GaAlAs) ha causato un effetto positivo sulla guarigione delle ferite palatali mucoperiostali, probabilmente attraverso l'induzione di fibroblasti.

D'altra parte, ci offre anche vantaggi come il controllo del sanguinamento, una maggiore visibilità e una migliore manipolazione dei tessuti, questo laser è molto efficace per rimuovere un ascesso gengivale, anche per vaporizzare i mucoceli, e per il sollievo del dolore e riduzione dei tempi di guarigione durante il trattamento delle ulcere aftose.

I laser a LED a luce verde promuovono la guarigione delle ferite inducendo mediatori proliferativi e migratori, suggerendo che non solo i LED rossi, ma anche i LED verdi possono essere una nuova potente terapia per la ricostruzione gengivale laser.

D'altra parte, oggi la chirurgia laser assistita ha grandi vantaggi, tra cui l'emostasi riuscita, priva di suture, la sterilizzazione delle ferite e il minimo dolore post-operatorio e nessun edema.

Allo stesso modo, diversi laser ci aiutano a ridurre il dolore e una rapida guarigione nel trattamento dell'alveolo secco, poiché si ottengono risultati migliori con il laser di basso livello rispetto al gruppo di controllo che è stato trattato con pasta eugenolo all'ossido di zinco.

La ricostruzione gengive ritirate laser ci avvantaggia nelle procedure di guarigione delle ferite, nella sterilizzazione del campo operatorio, nonché nella biostimolazione del tessuto circostante.

Il laser dentale per tessuti molli

I risultati attuali mostrano grandi benefici con l'uso del laser a diodi, questo può fornire molti vantaggi ad altre apparecchiature poiché quando viene utilizzato nel trattamento parodontale non chirurgico negli adulti con parodontite cronica ha grandi successi clinici, tra cui la ricostruzione gengivale laser

Questo laser in chirurgia dimostra una riduzione del sanguinamento intraoperatorio con guarigione più rapida, assenza di cicatrici e migliori risultati estetici. Questo nelle procedure di implantologia ci aiuta a esporre il tessuto circostante l'impianto nella seconda fase del trattamento.

L'uso di laser dentali nei tessuti molli, come la ricostruzione gengivale laser, ha mostrato molti vantaggi come la riduzione del sanguinamento operatorio, la riduzione dei tempi di lavoro e l'esecuzione di una guarigione più rapida del tessuto rimanente.

Il laser dentale nei tessuti duri

Il laser Er-YAG sembra avere caratteristiche più adatte per il trattamento orale, grazie alla sua capacità di ablare sia i tessuti molli che duri, nonché per l'eliminazione di biofilm batterici e tartaro senza provocare un maggior danno termico al tessuto adiacente.

Le lunghezze d'onda più frequentemente studiate sono state quelle della CO2 e dell'Er: YAG, questo per il loro elevato assorbimento da parte dello smalto e, quindi, per la possibilità di raggiungere le alte temperature necessarie per modificare la struttura dello smalto e renderlo meno solubile, che consente al solo laser CO2 di ridurre notevolmente la perdita di smalto minerale erosivo, anche se a livelli inferiori.

I laser per tessuti duri ci mostrano vantaggi e procedure che non potrebbero essere raggiunti con procedure convenzionali come la mordenzatura nello smalto simile al 37% di acido fosforico, microritenzioni in corone in zirconia o porcellana e non presentando disagio al momento dell'uso.

Molti nuovi vantaggi del laser

Numerose sono le apparecchiature che contribuiscono all'esecuzione di diversi tipi di trattamenti orali in quanto aiutano a stimolare la ferita e alleviare l'infiammazione, oltre che la proliferazione cellulare.

Un grande vantaggio dei laser per tessuti molli sarà al momento della cauterizzazione, quindi molto utile anche nella ricostruzione gengivale laser, perché questi hanno somiglianze con i laser per tessuti duri, solo che questi primi non avrebbero la stessa funzione dei laser per tessuti duri poiché produrrebbero necrosi ossea o pulpite irreversibile con il calore che creano.

Ma a differenza dell'uso dei metodi convenzionali, queste procedure ci aiutano per avere un miglior controllo dei tessuti, meno dolore, meno sanguinamento che è importante al momento del nostro intervento. I dentisti hanno bisogno di avere conoscenze e fornire più campo di sperimentazione, poiché oggi vengono messe in atto molte tecniche che stanno dimostrando il loro utilizzo, che in questa occasione possiamo eseguire alternative del primo metodo, come l'uso del laser dentale.

L'importanza è conoscere diverse alternative durante l'esecuzione delle procedure e conoscere a fondo il loro utilizzo e la loro gestione in odontoiatria per fornire una migliore qualità ai pazienti.

Per questo motivo, se ti stai chiedendo per la ricostruzione gengivale laser prezzo e tempistiche, devi sapere che la cosa migliore è consultare il dentista, l'unico in grado di fornire un preventivo il quale dipende molto da tipologia, estensione e pericolosità del trattamento da affrontare.
Ricostruzione gengivale laser