chiudi
Quali sono i denti da latte

Quali sono i denti da latte


Parliamo di denti nei più piccoli. Una domanda che i genitori si fanno spesso è: quali sono i denti da latte? Nell’articolo vogliamo approfondire l’argomento e darvi una risposta, ricordando quanto è fondamentale l’igiene orale anche nei più piccoli e l’importanza delle visite dal dentista.

Come riconoscere i denti da latte

La carie dentale è attualmente la malattia cronica più comune nell'infanzia. Secondo i dati dell'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), tra il 60% e il 90% dei bambini nel mondo hanno carie. Ciò è principalmente una conseguenza di una dieta altamente zuccherina e della mancanza di cure dentistiche in tenera età.

Di fronte a questa situazione, dobbiamo promuovere la prevenzione della carie della prima infanzia e incoraggiare la creazione di una "casa odontoiatrica", dove il dentista specializzato in bambini ci guidi nella cura e nel trattamento dei denti più piccoli.

La carie può venire dal momento che in bocca esce il primo dentino. In questo modo, il bambino andrà dal dentista pediatrico per prevenire le carie prima che compaiano e genitori e parenti riceveranno i consigli e i consigli necessari per garantire che il bambino abbia un'adeguata salute orale.

Non è un procedimento facile ma cerchiamo di fare chiarezza per aiutarvi a sapere quali sono i denti da latte e come riconoscere i denti da latte da quelli definitivi, che la persona manterrà per tutta la sua vita e non cambierà.

Potrebbe non essere così facile determinare quali sono i denti da latte e quali sono quelli permanenti. I denti da latte, detti anche denti temporanei, sono quelli che rimangono per un tempo limitato in bocca fino a quando non vengono sostituiti da denti permanenti o permanenti e sono di colore più bianco di questi ultimi. Costituiscono un totale di venti denti, dieci nell'arcata superiore o mascellare e altri dieci nella mandibola o inferiore. In ogni arcata dentale ci sono quattro incisivi, due canini o zanne e quattro molari. Ecco che sappiamo ora come riconoscere un dente da latte, vediamo come proseguire.

I denti da latte iniziano a cadere intorno ai sei-dodici anni. Questa sostituzione è un processo fisiologico che di solito inizia con gli incisivi inferiori ed è dovuto alla scomparsa delle radici dei denti, cioè sono stati riassorbiti. Pertanto, quando si perdono, i denti perdono il loro sostegno e finiscono per cadere.

Quali sono i denti da latte: misure igieniche

Ora che sappiamo meglio quali sono i denti da latte, dobbiamo capire che è importante usarli, alcuni bambini smettono di mangiare o masticare con loro, compromettendo il loro normale processo di esfoliazione e la convinzione che se si sposta un latte dente, quello definitivo uscirà mal piazzato.

Nonostante ciò, si raccomanda che, quando il dente è molto mobile, i genitori lo aiutino a staccarsi. Le misure di igiene orale dopo la caduta devono seguire la routine di pulizia effettuata prima della perdita dei denti. Nonostante l'origine di un dente da latte, non richiede misure straordinarie, poiché il dolore cesserà spontaneamente.

Tuttavia, un dente può cadere prematuramente a causa di un trauma, nel qual caso andrà perso con parte della sua radice. Se ciò accade, dovresti andare da un dentista pediatrico o dentista pediatrico, che, a seconda del tipo di lesione, dirà al bambino e ai responsabili quali misure adottare per proteggere quel dente ed evitare così la possibilità di infezione e coinvolgimento del nervo dentale.

Un'altra delle occasioni in cui andare da uno specialista è l'opzione più appropriata è nel caso in cui il bambino presenti una cavità nel dente da latte, poiché questo può avanzare più rapidamente e raggiungere il nervo prima, trattandosi di denti più piccoli con smalto più sottile e strati di dentina. Se questa infezione non viene trattata correttamente, potrebbe causare dolore, la comparsa di flemmoni e potrebbe persino interessare il dente finale.

Quali sono i denti da latte e le differenze rispetto ai denti permanenti

Abbiamo saputo come si distingue un dente da latte. Mentre i denti da latte costituiscono un totale di 20 denti, quelli definitivi sono 32, compresi i denti del giudizio.

La distinzione, in termini numerici, tra denti temporanei e permanenti:

Nella dentizione primaria ci sono tre gruppi di denti:

- Il gruppo degli incisivi (quattro incisivi nella mascella e quattro nella mandibola)
- Il gruppo canino o zanne (due in ciascuna arcata dentale).
- Il gruppo molare (quattro molari in ciascuna arcata dentale).

Nella dentatura permanente ci sono:

- Quattro incisivi.
- Due canini.
- Quattro premolari (sostituiscono i quattro molari provvisori).
- Sei molari permanenti.

Altre differenze sono:

- Dimensioni: i denti da latte sono più piccoli dei denti permanenti.
- Gli strati di tessuto duro che compongono il dente: i denti permanenti hanno uno strato più spesso dei denti provvisori, poiché questi ultimi sono meno spessi.

Questi strati di tessuto duro sono meno resistenti nei denti da latte, quindi si consumano nel tempo.

- Le radici dei denti: i denti da latte hanno radici più corte e vengono anche riassorbiti, cioè finiscono per scomparire, il che ne provoca la perdita.

La prima distinzione, in termini numerici, rimane quella tra denti temporanei e permanenti.

Nella dentizione primaria ci sono poi tre gruppi di denti:

  • Il gruppo degli incisivi (quattro incisivi nella mascella e quattro nella mandibola)
  • Il gruppo canino o zanne (due in ciascuna arcata dentale)
  • Il gruppo molare (quattro molari in ciascuna arcata dentale)

Speriamo che l’articolo su quali sono i denti da latte sia stato chiaro. In ogni caso vi invitiamo a consultare il dentista per ogni dubbio.
Quali sono i denti da latte