chiudi
Ortodonzia digitale

Ortodonzia digitale


Sono sempre di più gli studi dentistici che decidono di utilizzare le soluzioni di ortodonzia digitale così da eseguire la pianificazione del trattamento al computer e prevedere con estrema precisione i movimenti dei denti in futuro. Questo sistema di ortodonzia 3d prevede l’utilizzo di una sequenza di allineatori trasparenti realizzati su misura. L’ortodonzia digitale si è evoluta moltissimo negli ultimi anni aprendo a prospettive che, fino a poco tempo fa, erano largamente impensabili.

I trattamenti di ortodonzia digitale

Per decidere che tipo di trattamento di ortodonzia digitale utilizzare l’ortodontista esegue prima uno studio radiografico e fotografico. Di solito il consiglio è quello di utilizzare l’aligner almeno 22 ore al giorno e cambiare l’aligner visitando il dentista ogni 15 giorni. Il sistema di ortodonzia digitale prevede anche la possibilità di effettuare movimenti più dettagliati così da ottenere una regolazione occlusale funzionale ed estetica. La durata dei trattamenti dipenderà dalla malocclusione iniziale e anche dalla collaborazione del paziente, oltre che ovviamente dagli obiettivi prefissati e dalle esigenze estetiche e funzionali. Di solito il tempo medio per un trattamento ortodonzia digitale va da circa 3 mesi fino a 18 mesi a seconda delle situazioni.

Quelli di ortodonzia digitale sono dei rimedi ottimali per i movimenti dentali e tutte le loro caratteristiche sono state progettate per fare sì che ogni paziente possa sorridere in completa serenità. Molte persone in tutto il mondo hanno deciso di ricorrere all’ortodonzia digitale per migliorare il proprio sorriso grazie a degli aligner rimovibili senza problemi e quasi invisibili. Per utilizzare gli allineatori invisibili si utilizza lo scanner intraorale che serve a effettuare le impronte. Questi apparecchi di ortodonzia digitale vengono creati basandosi sui modelli digitali della bocca del paziente. In caso di impronte dette standard queste verranno rilevate direttamente nello studio dentistico per poi essere inviate a un centro specializzato dove verranno colate in gesso per ottenere il modello della bocca e poi digitalizzate.

Spesso però l’impronta può essere molto fastidiosa e dare del senso di vomito al paziente in quanto dovrà restare in bocca anche per 5 minuti ad arcata. Inoltre sono sempre possibili delle imprecisioni con il rischio di dover rifare tutto da capo. Non solo, anche lo stoccaggio e la disinfezione delle impronte dentali del paziente richiedono diversi passaggi che possono allungare ulteriormente i tempi. I centri specializzati in ortodonzia digitale utilizzano uno scanner digitale di ultima generazione che utilizza un software ortodonzia che gli consente di rilevare le impronte della bocca del paziente in pochissimi minuti grazie a una penna digitale decisamente meno impattante e invasiva della classica impronta dentale.

I vantaggi dell’impronta dentale digitale

I vantaggi per dentista e paziente derivanti dalle soluzioni di ortodonzia digitale sono numerosi, si va dall’assenza di fastidio causato dalle paste inserite per prendere il calco dei denti fino a una rilevazione dell’impronta rapida ed efficace che potrà essere subito controllata e valutate per evitare imperfezioni. Non solo, in questo modo si potrà risparmiare molto tempo anche per quanto riguarda l’elaborazione delle mascherine e per evitare passaggi tra impronte, modelli e digitalizzazione. Utilizzare un apparecchio di qusto tipo aumenta la prevedibilità dei movimenti oltre il 75%. Gli aligner trasparenti infatti sono tutti realizzati con un materiale speciale e ogni cambio di aligner rappresenta un passo in più verso l’obiettivo da realizzare. I denti con l’ortodonzia digitale verranno spostati a poco a poco in modo ottimale fino a raggiungere la posizione finale. L’ortodonzia digitale ha ormai fatto grandi conquiste anche grazie all’introduzione di scanner intraorali in grado di creare immagini digitali 3D rapide e precise. Grazie a queste innovazioni significative tutta una serie di componenti metallici ed elementi analogici sono ormai diventati obsoleti a tutto vantaggio del paziente.

Questi scanner intraorali permettono di realizzare un’impronta digitale ad alta precisione mediante una fotografia laser che serve a ricostruire in tempo reale e in 3D le caratteristiche morfologiche dei singoli elementi dentali e delle gengive. Inoltre grazie a questa tecnologia il paziente potrà vedere in tempo reale sullo schermo del computer l’impronta e il dentista potrà effettuare una diagnosi con la massima precisione. Il punto di forza dell’ortodonzia digitale è comunque la facilità di visualizzazione che agevola la comunicazione con i pazienti durante la seduta e riduce notevolmente le tempistiche. Sarà anche possibile la scansione a colori che renderà ancora più facile poter distinguere tra i tessuti gengivali e dentali. Insomma, tutta una serie di operazioni che prima venivano gestire direttamente dal dentista oggi potranno essere gestire in completa sicurezza utilizzando software e apparecchi di ortodonzia digitale.

La tecnologia del resto si sta evolvendo sempre di più velocemente verso un flusso di lavoro più completo. La pianificazione digitale e le stampanti 3d hanno fatto passi da gigante e oggi gli ortodontisti possono eseguire con successo casi multidisciplinari. Questa tecnologia richiede pratica, formazione e apprendimento ma non vi è alcun dubbio che questi trattamenti di ortodonzia digitale siano più affidabili per i pazienti e regalino anche un maggior comfort.
Ortodonzia digitale